"Silvia ed i suoi colori" : grande successo per il debutto ad Officina Teatro

"Silvia ed i suoi colori" : grande successo per il debutto ad Officina Teatro

Commzione e applausi nelle tre serate di "Silvia ed i suoi colori" che ha fatto registrare il tutto esaurito ad Officina Teatro. Presenti al debutto a San Leucio anche il marito di Silvia Ruotolo, Lorenzo Clemente e la figlia Alessandra, oltre a tanti addetti ai lavori ed ai rappresentanti di "Libera". All'evento hanno partecipato anche i detenuti della Casa Circondariale di Arienzo che hanno realizzato le scene e i costumi dello spettacolo. Con il loro lavoro, i detenuti sono diventati testimoni della legalità. "Silvia ed i suoi colori" è un testo poetico, pieno di meraviglia, strutturato come un gioco, ed è una risposta contro la camorra, per andare oltre quel tagico 11 Giugno del 1997, quando a Napoli, Silvia Ruotolo di 39 anni, cadde, vittima innocente, durante un regolamento di conti fra due clan camorristici. Silvia tornava a casa, con suo figlio che aveva appena uscito da scuola. Quel giorno cambiò la vita di molte persone. Molti anni dopo, nel 2009, un amico d'infanzia di Silvia, il drammaturgo Roberto Russo, avvertì l'esigenza di scrivere un racconto-lettera, intitolato "Alla fine del Viale", punto di partenza per lo spettacolo teatrale, "Silvia ed i suoi colori", con la regia di Agostino Chiummariello e interpretato da Francesca Stizzo e Aurelio De Matteis.

locandina silviaedisuoicolori-1