ASPETTANDO IL TEMPO CHE PASSA

Aspettando il tempo che passa 

 

invito AIROLA web2

Carissimi,

La Fondazione Silvia Ruotolo è lieta di invitarvi - *il 4 dicembre 2015
(ore 10::00)* - allo spettacolo teatrale *“Aspettando il tempo che passa”
presso il Teatro dell'istituto penitenziario di Airola.*

Lo spettacolo si inserisce nel progetto *“Palcoscenico della legalità”*: un
progetto formativo, un modello sperimentale di collaborazione tra teatri,
istituti penitenziari, scuole e società civile.

Il “Palcoscenico della legalità”, ha rappresentato un'opportunità di
condivisione di esperienza, di acquisizione di nuovi linguaggi e di nuove
competenze sia per i ragazzi degli istituti scolastici e penali coinvolti,
sia per i diversi soggetti interessati dal progetto.

“*Aspettando il tempo che passa”* è il risultato di un *laboratorio sui
mestieri del teatro* (luci, scene, suono, scrittura), guidato da *Emanuela
Giordano* e partecipato dai ragazzi dell'Istituto Penale. Il tempo
raccontato è quello sospeso di chi è detenuto, è il tempo delle
“chiacchiere” ed è il tempo che oscilla tra umori e desideri, confusioni e
certezze. È il tempo stimolato da un'innocenza avvilita in continuo dialogo
con la buona e scomoda coscienza. L'innocenza sempre più radicata ad una
realtà complicata e scivolosa, la realtà delle “tarantelle”: la realtà dei
ragazzi reclusi.

Lo spettacolo verrà messo in scena presso l'Istituto Penitenziario dotato
di un teatro settecentesco dedicato alla memoria di Silvia Ruotolo e grazie
a questo progetto e al *sostegno della SIAE* il *teatro “Silvia Ruotolo”* avrà
per gli anni a seguire una dotazione permanente di attrezzi tecnici in
grado di offrire una vera programmazione e di consegnare ai detenuti
dell'Istituto tutto il necessario per realizzare laboratori, lavori e
imprese di teatro .

Nella consapevolezza *del grande valore dell'iniziativa*, restiamo in
attesa della (Tua/Vostra/sua) preziosa partecipazione allo spettacolo.


Con stima e affetto,

Lorenzo Clemente