21 Marzo Allo stesso giorno e alla stessa ora

progetto nazionale per il consolidamento dei comportamenti orientati al rispetto delle regole e al rifiuto del sistema dei valori imposti dalla criminalità. Per non dimenticare tutte le vittime innocenti delle mafie.

 

La Fondazione Silvia Ruotolo Onlus
"Tutto ciò che libera e tutto ciò che unisce"
Presenta

lo Stesso giorno
alla Stessa Ora

 

progetto pilota di comunicazione rivolto alle scuole medie, superiori, istituti penali minorili e alle università Italiane

 EVENTO NAZIONALE per il consolidamento dei comportamenti orientati al rispetto delle regole e al rifiuto del sistema
dei valori imposti dalla criminalità

21 marzo 2012
La visione lo stesso giorno alla stessa ora del filmato
OLTRE GOMORRA sui Beni Confiscati alle Mafie
prodotto da Village doc&films in onda su La Storia Siamo (Rai).

 

 

Problema
La televisione oggi è il principale mezzo di diffusione della cultura e degli stili di comportamento. È evidente che i giovani hanno un approccio distorto all'utilizzo del mezzo televisivo con la conseguente rappresentazione di un mondo surreale.
Per ovviare a questo problema si vuole intervenire, con appositi programmi educativi, per contribuire ad educare i ragazzi alla cultura audiovisiva eticamente responsabile e consapevole.

 

Obiettivi
Consolidare comportamenti volti al rispetto delle regole ed al rifiuto del sistema di "valori" imposti dal sistema criminale, attraverso la distribuzione, su supporto DVD di un filmato sui temi della legalità, della sicurezza delle città, della conoscenza dei fenomeni criminali e di devianza sociale.
L'idea innovativa di forte valenza sociale è quella di promuovere la visione collettiva del filmato in tutte le scuole coinvolte nel progetto in una stessa data che sarà proprio il 21 marzo 2012 in occasione della "Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime"

 

Contenuto del progetto
Il progetto prevede, con obiettivo triennale, l'organizzazione di un evento televisivo che si colloca però al di fuori dalla sola messa in onda del palinsesto televisivo, diventando così evento mediatico dai forti contenuti emozionali. Naturalmente il progetto prevede un'attività di formazione degli operatori incaricati della presentazione. Compito che avverrà con la collaborazione delle realtà regionali collegate a Libera.
Il primo anno l'evento ha riguardato la Campania con la distribuzione di un DVD che è stato visto il 21 marzo 2011 da tutte le scuole ed istituti penali minorili interessati al progetto (circa 1500). Il DVD conteneva il documentario STORIA CRIMINALE Bande criminali e camorra nella città di Napoli. Il filmato ha raccontato la storia della Camorra in un modo mai fatto prima, partendo dalle vittime innocenti, proponendo un ribaltamento di approccio al problema, il cuore del documentario non erano i nomi dei boss ma i nomi delle vittime innocenti della camorra.

 

L'EVENTO PILOTA PREVISTO PER IL 21 MARZO 2012
L'iniziativa sarà coordinata dalla Fondazione Silvia Ruotolo Onlus in collaborazione con Libera, nomi e numeri contro le mafie e con la Fondazione Polis. Inoltre Ministero dell'Istruzione, Agenzia Beni Confiscati, Rai Radiotelevisione Italiana, Forum Italiano per la Sicurezza Urbana, Associazione, Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ed altri.
Anche il 21 marzo del 2012 l'evento sarà collegato ad una iniziativa pubblica che si terrà nuovamente a Napoli in una prestigiosa sede, il Teatrino di Corte del Teatro San Carlo.
Ma cuore dell'evento sarà la distribuzione a tutte le scuole delle regioni che aderiranno al progetto (ad oggi Regione Emilia-Romagna, Campania, Val d'Aosta, Provincia di Torino e altre) di un DVD contenente il documentario IL TESORO DEI BOSS sui beni confiscati che sarà visto da tutti lo Stesso Giorno alla Stessa Ora, appunto la mattina del 21 marzo 2012. Documentario che poi andrà anche in onda in RAI ne La Storia Siamo Noi di Giovanni Minoli.
Il DVD conterrà altri filmati utili ed esplicativi per capire come acquisire alla collettività un bene sequestrato, come gestirlo, come e a chi richiedere contributi.
In questo senso si realizzerà una messa in onda come speciale per DIXIT di Rai Storia diretto da Giovanni Minoli.